Associazione Laboratorio Brunier

Il 24 marzo a Villa Bottini il Gran Capodanno Toscano A.D. 1749

L’Associazione Brunier quest’anno ha voluto festeggiare per la prima volta a Lucca il Capodanno Toscano (già molto sentito in altre città della regione).
Il 1749 è stato l’ultimo anno in cui il capodanno si è festeggiato in questa data; dal 1750 infatti, la data dei festeggiamenti è stata spostata a quella che ancora oggi tutti conosciamo, l’1 gennaio.
L’evento si terrà il 24 marzo 2019 e si aprirà con un corteo storico che partirà alle ore 17:00 da Piazza San Michele per arrivare alle ore 18:00 a Villa Bottini dove si svolgeranno i festeggiamenti veri e propri con danze, musiche , giochi e un ricco banchetto.
Alla festa, ad ingresso libero, potranno accedere al massimo 80 invitati ( fissato il limite a questo numero per ragioni di sicurezza e salvaguardia di Villa Bottini).
Villa Bottini è una location di grande prestigio che si presta assai bene per l’occasione, poiché si tratta di una villa ma in pieno centro cittadino. Ogni ospite, oltre a presentare l’invito, avrà l’obbligo di indossare un costume a sua scelta purché delle epoche che vanno dal Medioevo sino alla metà del 1700 (non solo europei ma anche orientali ed esotici); ogni invitato sarà protagonista insieme alle maschere rappresentanti dei personaggi di spicco della nobiltà lucchese e non dell’epoca.
La Villa sarà suddivisa in varie sale, ognuna con un suo tema; il salone delle feste, la sala degli innamorati, quella dei giochi e per finire quella della musica, musica eseguita naturalmente con strumenti d’epoca suonati dai professori del Liceo Musicale di Lucca.
Vi sentirete protagonisti della Repubblica Lucchese guidata dal Gonfaloniere in carica nel bimestre 1 marzo – 30 aprile 1749 Marchese Andrea Sbarra, insieme ai signori di Lucca Buonvisi, Bottini, Mansi, Mazzarosa, Bernardini e molti altri; il team organizzatore vi farà letteralmente fare un salto nel passato, proponendovi non una semplice festa in maschera, ma realizzando una vera rievocazione storica.
Gli inviti devono essere ritirati presso Informazione Turistica Metro SRL – Porta Sant’Anna – Piazzale Verdi, tel 0583.583150. per info 347.8144579 – 331.5231392

In evidenza

Associazione Laboratorio Brunier

L'Associazione Artistico Culturale “Laboratorio Brunier”, Registrata Ufficio Registro di Lucca il 17/03/2000 - 1542 serie III , iscritta all'elenco delle associazioni del Comune di Lucca 4 Aprile 2003, iscritta al Registro Regionale Ass.mo di Promozione Sociale dal 22/03/2005 D.D. N° 34 sez. B, sita a Lucca c/o Ex Caserma Lorenzini Piazza San Romano 1, è nata nel 1999 con lo scopo di diffondere l'arte nella sua visione globale (canto, musica, teatro, danza) sviluppando iniziative di carattere culturale, musicale e dello spettacolo in genere, producendo Opere Liriche, Concerti, Operette, Recital, Intrattenimenti Musicali per Cerimonie ed Eventi e Spettacoli di Arte varia. ...

MusicArt - Promenade fra Colori, Musica e Brindisi

MusicArt - Promenade fra Colori, Musica e Brindisi - Con la partecipazione della Città di Lucca
16-17-18-23-24-25 agosto 2018 dalle ore 10-12 e dalle ore 16-20 presso la Prestigiosa Villa Bottini - Lucca

Dopo il successo dei mesi di aprile, maggio e giugno 2018, l’Associazione Artistico Culturale "Laboratorio Brunier" il 16/17/18/23/24/25 agosto ripropone la Manifestazione “MusicArt - Promenade fra Colori Musica e Brindisi" nella prestigiosa Villa Bottini.
La cinquecentesca Villa Bottini si trova nel centro storico di Lucca. Costruita dalla famiglia Buonvisi fu acquistata, agli inizi dell'ottocento, da Elisa Bonaparte sorella di Napoleone, poi successivamente acquistata dai Marchesi Bottini.

 ...
Questione di ... Stili 2018 - VIII Edizione

Siamo arrivati all’VIII edizione della rassegna “Questione di…Stili” ideata dal presidente Maria Bruno nel 2011 grazie alla preziosa collaborazione del Musicologo Renzo Cresti il quale, invitando artisti di fama nazionale ed internazionale, ne ha curato e ne cura tutt’ora gli aspetti musicali ed artistici. Come afferma il professor Cresti: «la rassegna, ormai da 8 anni consolidata, è molto seguita e piace perché tocca tutti i generi musicali e tematiche diverse come ascoltiamo nella quotidianità. S'intreccia con la cultura del presente, attraversando generi e stili, in un proficuo abbinamento di musicisti locali e di fama nazionale che presentano musiche di qualità.  ...